Skip to content

NEWS

Bando Strutture Alberghiere Regione Lombardia 2020

Fino a 200.000 € a fondo perduto per progetti di realizzazione e riqualificazione di strutture ricettive alberghiere e strutture ricettive non alberghiere all’aria aperta.
APERTURA SPORTELLO DAL 21 LUGLIO 2020

Sostegno alla competitività delle imprese nelle destinazioni turistiche, attraverso interventi di qualificazione dell’offerta e innovazione di prodotto/servizio, strategica ed organizzativa 

Beneficiari

Possono presentare domanda le micro, piccole e medie imprese che presso la sede oggetto di intervento esercitano o intendono esercitare l’attività:

  • ricettiva alberghiera ai sensi del capo II della LR 27/2015 (alberghi o hotel; residenze turistico-alberghiere; alberghi diffusi; condhotel)
  • ricettiva non alberghiera all’aria aperta ai sensi del capo V della LR n. 27/2015 (villaggi turistici, campeggi e aree di sosta)

Agevolazione

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili.

Contributo massimo 200.000,00 euro. 

L’investimento minimo è fissato in 80.000,00 euro.

Ogni soggetto richiedente potrà presentare una sola richiesta di contributo.

Spese ammissibili

Sono ammissibili al bando progetti di:

  • realizzazione, ristrutturazione e riqualificazione degli immobili/aree destinati all’attività ricettiva e/o delle strutture ed infrastrutture complementari direttamente connesse;
  • acquisto e installazione di arredi, macchinari e/o attrezzature anche di carattere tecnologico 

Con riferimento alle seguenti tipologie di spesa:

  • arredi, macchinari e attrezzature
  • opere edili-murarie e impiantistiche
  • progettazione e direzione lavori per un massimo dell’8% delle spese ammissibili di cui alla lettera b)
  • spese generali forfettarie per un valore del 7% delle spese ammissibili di cui alle lettere a), b) e c) 

Note:

  • sono previsti limiti e criteri di ammissibilità diversi a seconda dello status di proprietario o gestore dell’immobile.
  • è ammesso l’acquisto di beni usati e la locazione finanziaria secondo condizioni previste dal regolamento
  • è richiesto che, nell’affidamento di incarichi e nell’acquisto di materiali al di sopra dell’importo di 20.000,00, i soggetti beneficiari valutino almeno 3 preventivi forniti da soggetti con specifiche competenze relative ai beni e servizi richiesti. Tali preventivi devono essere conservati presso la sede del soggetto beneficiario e resi disponibili e consultabili

I progetti devono essere realizzati entro il 18 mesi dalla data di pubblicazione della concessione dell’agevolazione.

Le fatture elettroniche dovranno riportare nell’oggetto specifica dicitura con riferimento agli estremi normativi ed identificativi del bando. 

Presentazione delle domande

Le domande di contributo devono essere presentate a partire dal 21 luglio 2020 fino al 15 settembre 2020.

Il contributo è concesso con procedura valutativa a graduatoria.

 

* Note sintetiche indicative e non esaustive. La presente informativa non ha valore di proposta. Si rinvia al testo dei bandi e si raccomanda la relativa presa visione.

Vuoi più informazioni? Contattaci.

Per scoprire come questa opportunità può essere utile alla tua impresa, contatta i nostri consulenti.