Bando Faber 2020 – Apertura il 19 maggio

Contributi per investimenti finalizzati all’ottimizzazione e all’innovazione dei processi produttivi 

APERTURA SPORTELLO IL 19/05/2020

L’intervento è finalizzato a sostenere programmi di investimento volti a:

  • raggiungere le condizioni ottimali di produzione;
  • massimizzare l’efficienza nell’utilizzo di fattori produttivi, quali l’energia, l’acqua;
  • ottimizzare la produzione e gestione dei rifiuti

Beneficiari

Micro e piccole imprese manifatturiere, edili e dell’artigianato aventi almeno una sede operativa o un’unità locale in Lombardia, attive da almeno 24 mesi.

Caratteristiche agevolazione

L’agevolazione si configura come CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO pari al 30% delle spese considerate ammissibili, nel limite massimo di 35.000 euro. L’investimento minimo è fissato in 25.000 euro. 

Spese ammissibili

Sono ammissibili investimenti in impianti, macchinari e attrezzature innovativi finalizzati all’ottimizzazione e all’innovazione dei processi produttivi.

  • nuovi macchinari, nuovi impianti di produzione e nuove attrezzature strettamente funzionali all’obiettivo del progetto;
  • nuove macchine operatrici e relative attrezzature;
  • beni immateriali (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni) connessi a investimenti in beni materiali «Industria 4.0»;
  • opere murarie strettamente connesse all’installazione dei beni materiali di cui alla lettera a) entro un limite massimo del 20%;
  • formazione per i dipendenti dell’impresa strettamente connessa

Gli interventi dovranno essere realizzati e rendicontati entro il termine massimo del 16 dicembre 2020.

Presentazione delle domande Bando Faber 2020

Dal 19/05/2020 al 19/06/2020, salvo esaurimento fondi.

 

* Note sintetiche indicative e non esaustive. La presente informativa non ha valore di proposta. Si rinvia al testo dei bandi e si raccomanda la relativa presa visione

Invitalia: bando Impresa Sicura

covid-19

Contributo a fondo perduto per acquisto DPI

Il bando di Invitalia consente alle aziende di ottenere il rimborso delle spese sostenute per l’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale (DPI) finalizzati al contenimento e al contrasto dell’emergenza epidemiologica COVID-19.

Beneficiari

Tutte le imprese, indipendentemente dalla dimensione, dalla forma giuridica e dal settore economico in cui operano che siano:

  • regolarmente iscritte come “attive” nel Registro delle Imprese
  • con sede principale o secondaria sul territorio nazionale
  • nel pieno e libero esercizio dei propri diritti, non in liquidazione volontaria e non sottoposte a procedure concorsuali con finalità liquidatoria.

Caratteristiche agevolazione

  • Rimborso fino al 100% delle spese ammissibili.
  • Massimo rimborsabile 500 euro per ciascun addetto dell’impresa a cui sono destinati i DPI
  • Contributo massimo di 150mila euro per impresa.
  • Importo minimo rimborsabile 500 euro

Spese ammissibili

È possibile richiedere il rimborso delle spese per l’acquisto di dispositivi ed altri strumenti di protezione individuale, sostenute tra il 17 marzo 2020 e la data di invio della domanda di rimborso.

Impresa Sicura rimborsa l’acquisto di:

  • mascherine filtranti, chirurgiche, FFP1, FFP2 e FFP3;
  • guanti in lattice, in vinile e in nitrile;
  • dispositivi per protezione oculare;
  • indumenti di protezione quali tute e/o camici;
  • calzari e/o sovrascarpe, cuffie e/o copricapi;
  • dispositivi per la rilevazione della temperatura corporea;
  • detergenti e soluzioni disinfettanti/antisettici

Presentazione delle domande

Prenotazione del rimborso dall’11 al 18 maggio 2020, salvo esaurimento anticipato delle risorse.

 

* Note sintetiche indicative e non esaustive.
La presente informativa non ha valore di proposta. Si rinvia al testo dei bandi e si raccomanda la relativa presa visione.

Smart Working – Contributi a fondo perduto

Contributi a fondo perduto per favorire l’adozione di piani aziendali di Smart Working

Beneficiari

Possono partecipare i soggetti che esercitano attività economica e che intendono adottare e attuare un Piano aziendale di smart working:

  • imprese, iscritte al Registro delle Imprese della Camera di Commercio di competenza,
  • soggetti in possesso di partita IVA

Spese ammissibili

Azione A: servizi di consulenza e formazione finalizzati all’adozione di un piano di smart working con relativo accordo aziendale o regolamento aziendale approvato e pubblicizzato nella bacheca e nella intranet aziendale

Azione B: acquisto di “strumenti tecnologici” per l’attuazione del piano di smart working

Le attività dovranno essere svolte esclusivamente presso sedi operative o di esercizio lombarde.

Caratteristiche agevolazione

L’agevolazione è concessa a fondo perduto sotto forma di voucher
Numero di dipendenti Importo totale del voucher di cui:
Per Azione A
Adozione del piano
Per Azione B
Attuazione del piano
Da 3 a 10 dipendenti € 7.500,00 € 5.000,00 € 2.500,00
Da 11 a 20 dipendenti € 10.500,00 € 7.000,00 € 3.500,00
Da 21 a 30 dipendenti € 15.000,00 € 10.000,00 € 5.000,00
Oltre 30 dipendenti € 22.500,00 € 15.000,00 € 7.500,00

Presentazione

Le domande potranno essere presentate a partire dal 02 aprile 2020. Procedura valutativa a sportello.

 

* Note sintetiche e non esaustive. La presente scheda informativa non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi e si raccomanda la relativa presa visione

Bando Faber 2020, ottimizzazione e innovazione dei processi produttivi

Contributi per investimenti finalizzati ad ottimizzazione ed innovazione dei processi produttivi delle PMI

L’intervento è finalizzato a sostenere programmi di investimento aziendali volti a:

  • raggiungere le condizioni ottimali di produzione;
  • massimizzare l’efficienza nell’utilizzo di fattori produttivi, quali l’energia, l’acqua;
  • ottimizzare la produzione e gestione dei rifiuti.

Beneficiari

Micro e piccole imprese manifatturiere, edili e dell’artigianato aventi almeno una sede operativa o un’unità locale in Lombardia, attive da almeno 24 mesi.

Spese ammissibili

Sono ammissibili investimenti in impianti, macchinari e attrezzature innovativi finalizzati all’ottimizzazione e all’innovazione dei processi produttivi.
a) nuovi macchinari, nuovi impianti di produzione e nuove attrezzature strettamente funzionali all’obiettivo del progetto;
b) nuove macchine operatrici e relative attrezzature;
c) beni immateriali (software, sistemi e system integration, piattaforme e applicazioni) connessi a investimenti in beni materiali «Industria 4.0»;
d) opere murarie strettamente connesse all’installazione dei beni materiali di cui alla lettera a) entro un limite massimo del 20%;
e) formazione per i dipendenti dell’impresa strettamente connessa
Gli interventi dovranno essere realizzati e rendicontati entro il termine massimo del 16 dicembre 2020.

Caratteristiche agevolazione

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 30% delle sole spese ammesse.
Il contributo è concesso nel limite massimo di 35.000 euro e l’investimento minimo è fissato in 25.000 euro.

Presentazione

Regolamento e date di prossima pubblicazione.

 

* Note sintetiche e non esaustive. La presente scheda informativa non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi e si raccomanda la relativa presa visione

Sostegno alle strutture ricettive alberghiere

Regione Lombardia approva i criteri per bando di prossima pubblicazione

Il Bando promuove progetti di realizzazione e riqualificazione delle strutture ricettive alberghiere e delle strutture ricettive non alberghiere all’aria aperta.

Beneficiari

Micro, piccole e medie imprese incluse le ditte individuali, che esercitano l’attività:

  • ricettiva alberghiera ai sensi del capo II della legge regionale n.27/2015 (alberghi o hotel; residenze turistico-alberghiere; alberghi diffusi; condhotel)
  • ricettiva non alberghiera all’aria aperta ai sensi del capo V della legge regionale n.27/2015 (villaggi turistici, campeggi e aree di sosta)

Spese ammissibili

Progetti di realizzazione e riqualificazione devono riguardare i seguenti macro-temi del posizionamento strategico regionale di Regione Lombardia: Enogastronomia & food experience; Natura & green; Sport & turismo attivo; Terme & benessere; Fashion e design; Business congressi & incentive.
a) arredi macchinari e attrezzature
b) opere edili-murarie e impiantistiche
c) progettazione e direzione lavori per un massimo del 8% delle spese ammissibili di cui alla lettera b)
d) spese generali forfettarie per un valore del 7% delle spese ammissibili di cui alle lettere a), b) e c)

L’avvio dei progetti e i relativi giustificativi di spesa e di pagamento devono essere successivi alla data di presentazione della domanda.

Caratteristiche agevolazione

Contributo a fondo perduto. Contributo massimo 200.000,00 euro. Investimento minimo 80.000,00 euro.

Presentazione

Regolamento e date di prossima pubblicazione.
* Note sintetiche e non esaustive. La presente scheda informativa non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi e si raccomanda la relativa presa visione

Contributi per l’accesso al credito a favore di PMI

Fondo perduto dalla Camera di Commercio di Brescia, su finanziamenti erogati dalle Banche e assistiti da garanzie rilasciate da Cooperative e Consorzi di garanzia collettiva Fidi.

Beneficiari

PMI in qualsiasi forma costituite di tutti i settori che abbiano sede legale e/o unità locale operativa nella provincia di Brescia.

Spese ammissibili

Spese connesse alla concessione di finanziamenti di importo minimo di € 20.000 contratti ed erogati entro il periodo 1.7.2018 – 31.12.2019 e garantiti da Cooperative o dai Consorzi di garanzia collettiva Fidi con sede e/o unità locale operativa in provincia Brescia accreditati presso camera di Commercio. I finanziamenti possono avere sia finalità di INVESTIMENTO che LIQUIDITA’.

Caratteristiche agevolazione

Contributo a fondo perduto pari al 50% del costo sostenuto (al netto di IVA) calcolato sulle seguenti spese:

  • interessi pagati nel periodo 1.7.2018 – 31.12.2019;
  • spese pagate al Confidi per istruttoria e gestione pratica;
  • spese istruttoria bancaria pagate per l’ottenimento del finanziamento.

Contributo minimo € 800,00 e massimo € 8.000,00.

Presentazione

Da lunedì 13 gennaio 2020.

 

* Note sintetiche e non esaustive. La presente scheda informativa non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi e si raccomanda la relativa presa visione.

Bando Brevetti+

Bando per la concessione di agevolazioni alle imprese per la valorizzazione economica dei brevetti.
Il Ministero dello Sviluppo Economico promuove un intervento agevolativo in favore di micro, piccole e medie imprese per la valorizzazione economica dei brevetti.
Tale intervento mira a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle PMI attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei brevetti sui mercati nazionale e internazionale.

Beneficiari

Micro, Piccole e Medie Imprese

Spese ammissibili

Acquisto di servizi specialistici relativi a:

  • Industrializzazione e ingegnerizzazione
  • Organizzazione e sviluppo
  • Trasferimento tecnologico

Caratteristiche agevolazione

È prevista la concessione di un’agevolazione in conto capitale (fondo perduto) nella misura dell’80% delle spese ammissibili. Contributo massimo € 140.000,00.

Presentazione

Le domande possono essere presentate a partire dalle ore 12:00 del 30 Gennaio 2020 e fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

 

* Note sintetiche e non esaustive. La presente scheda informativa non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi e si raccomanda la relativa presa visione

Bandi Camera di Commercio di Brescia per le imprese del territorio

Temi ambientali, sicurezza, web marketing / e-commerce

Spese ammissibili

MISURA 1 – Web, marketing, e-commerce
MISURA 2 – Tecnologie per la sicurezza per la prevenzione di atti criminosi.
MISURA 3 – Riduzione consumi energetici ed impatto ambientale e rifiuti.

Caratteristiche agevolazione

50% del costo sostenuto (al netto di I.V.A.). Il contributo massimo per ogni impresa è di € 2.500,00.
Spesa minima ammissibile è di € 1.000,00+ I.V.A.).

Presentazione

Martedì 3 dicembre 2019

START UP

Spese ammissibili

Onorari notarili e costi relativi a costituzione d’impresa; acquisto di beni strumentali / macchinari / attrezzature / arredi / automezzi nuovi; impianti generali; acquisto e sviluppo di software e hardware; registrazione e sviluppo di marchi e brevetti; pubblicità; ricerche di mercato ; consulenze e servizi specialistici.

Caratteristiche agevolazione

50% del costo sostenuto (al netto di I.V.A.). Il contributo massimo per ogni impresa è di € 3.500,00.
Spesa minima ammissibile è di € 1.500,00+ I.V.A.).

Presentazione

Martedì 18 febbraio 2020

 

* Note sintetiche e non esaustive. La presente scheda informativa non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi e si raccomanda la relativa presa visione

Bando contributo Fiere internazionali in Lombardia

Creazione di occasioni di incontro tra imprenditori italiani ed esteri, per l’attrazione di investimenti, la promozione di accordi commerciali e altre iniziative attive di informazione e promozione.

Beneficiari

Micro, Piccole e Medie Imprese, iscritte al Registro delle Imprese e attive, con almeno una sede operativa attiva in Lombardia al momento dell’erogazione dell’agevolazione.

Spese ammissibili

Spese dirette per la partecipazione alla fiera e le consulenze collegate alla partecipazione e ai follow-up per la partecipazione ad una o più fiere internazionali, riconosciute all’interno del Calendario Fieristico Regionale, che si svolgano in Lombardia nel biennio 2020-2021.

Caratteristiche agevolazione

Agevolazione a fondo perduto, in percentuale delle spese sostenute, fino a massimo € 15.000, come di seguito indicato:

  • 50% delle spese ammissibili, nel caso di partecipazione ad una sola fiera
  • 60% delle spese ammissibili, nel caso di partecipazione a due o più fiere, incluse diverse edizioni della stessa fiera
  • Premialità di +5%, in caso di microimpresa, come definita all’allegato 1 del Reg. UE n. 651/2014
  • Premialità di +5%, in caso di startup (attiva da non più di 24 mesi)

Sono ammissibili le fiere a cui l’impresa richiedente non ha partecipato nelle ultime 3 edizioni (per fiere a cadenza annuale o inferiore) o 2 edizioni (per fiere a cadenza biennale o superiore).
Spesa minima per l’ammissibilità del progetto € 8.000.

Presentazione

Dalle ore 10:00 del 19 novembre 2019.

 

* Note sintetiche e non esaustive. La presente scheda informativa non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi e si raccomanda la relativa presa visione