Bonus pubblicità 2020

Bonus pubblicità 2020

30% su intero investimento 2020

La legge di conversione del decreto Cura Italia conferma le novità 2020 per il bonus pubblicità: credito al 30% ma sull’intero investimento.

Contenuti e modifiche

Bonus pubblicità al 30% sull’intero investimento 2020 (e non solo sulla parte incrementale rispetto all’anno precedente) per fronteggiare l’emergenza Coronavirus.

La novità per le imprese che investono in pubblicità sui mezzi di informazione, contenuta nel DL Cura Italiaè stata confermata e quindi in vigore.

Tecnicamente, il decreto modifica il precedente ed introduce la novità sopra riportata limitatamente al 2020.

Normalmente, infatti, il bonus pubblicità è al 75% sulla parte incrementale dell’investimento rispetto all’anno precedente sulla stessa tipologia di mezzo d’informazione.

Nel 2020, invece, il credito d’imposta è al 30% sull’intero investimento. Una diversa modulazione che incentiva più orizzontalmente il mercato.

Il diritto all’agevolazione resta condizionato al fatto che gli investimenti siano incrementali di almeno l’1% rispetto all’anno prima.

Presentazione delle domande

È possibile presentare nuova domanda nel periodo dall’ 1 al 30 settembre 2020

Entro il 31 gennaio 2021 andrà presentata la dichiarazione sostitutiva sugli investimenti effettuati nel 2020.

I soggetti ammessi possono utilizzare il credito d’imposta, a decorrere dal quinto giorno lavorativo successivo alla pubblicazione del provvedimento di ammissione, in compensazione da effettuare con il modello F24 attraverso i canali telematici dell’Agenzia delle entrate. Se la somma supera i 150mila euro, bisogna invece attendere la comunicazione individuale di abilitazione.

 

* Note sintetiche indicative e non esaustive. La presente informativa non ha valore di proposta. Si rinvia al testo dei bandi e si raccomanda la relativa presa visione.

Bonus pubblicità 2020

Bonus pubblicità 2020

Come ottenere il bonus pubblicità nel 2020: invio comunicazioni e prenotazioni del credito d’imposta per investimenti su testate anche online, radio e tv locali.

Beneficiari

Hanno diritto al bonus pubblicità imprese, autonomi ed enti non commerciali che effettuano investimenti incrementali per almeno l’1% sullo stessa tipologia di mezzo di informazione rispetto all’anno precedente.

Spese ammissibili

Investimenti in pubblicità su:

  • stampa cartacea
  • stampa online
  • emittenti radio TV locali

Caratteristiche agevolazione

Il contributo viene riconosciuto nella forma di credito di imposta nella misura massima del 75% delle spese ammissibili.

Presentazione

La domanda deve essere presentata telematicamente dal 1 al 31 marzo 2020.
Tale presentazione costituisce una sorta di prenotazione delle risorse, contenente i dati degli investimenti già effettuati e/o da effettuare nell’anno per il quale si chiede l’agevolazione.

 

* Note sintetiche e non esaustive. La presente scheda informativa non ha valore legale. Si rinvia al testo dei bandi e si raccomanda la relativa presa visione.